http://www.btselem.org/publications/summaries/201712_made_in_israel

Dicembre 2017

Israele ha disposto regolamenti meno rigorosi per le industrie collocate entro gli insediamenti e offre anche facilitazioni fiscali e sussidi governativi. Tale politica rende più conveniente smaltire i rifiuti nella Palestina occupata piuttosto che dentro il territorio israeliano.

Secondo una ricerca di B’Tselem vi sono almeno 15 impianti di trattamento di rifiuti nella Palestina Occupata in cui la gran maggior parte dei rifiuti è prodotta in Israele. Quattro di questi impianti trattano rifiuti pericolosi prodotti in Israele quali rifiuti ospedalieri, olii e solventi, metalli pesanti, batterie e prodotti elettronici. Uno di questi tratta rifiuti fognari.

Mentre le installazioni inquinanti collocate dentro Israele sono soggette a legislazione di controllo , gli impianti inquinanti collocati nelle zone industrili degli insediamenti sono praticamente prive di restrizioni, non sono obbligati a relazionare sulle quantità di rifiuti che trattano, sui rischi di tali operazioni , sulle misure di prevenzione adottate per ridurre i rischi. B’Tselem ha inviato una richiesta di chiarimenti al Ministero per la Protezione Ambientale. Non ha ricevuto risposta.

Il trasferimento di rifiuti entro un territorio occupato costituisce una grave violazione in quanto le popolazioni soggette ad occupazione militare non hanno modo di opporsi alle decisioni dell’occupante. I residenti Palestinesi non hanno accesso ad alcun tipo di informazione su quanto avviene in tali impianti, se vi siano avvenuti infortuni, o su quali rischi comportano per le risorse idriche , qualità dell’aria e salute della popolazione locale. Le leggi internazionali prescrivono che un territorio occupato e le sue risorse non possano venire sfruttate a beneficio dell’occupante. I coloni, la cui presenza nella Cisgiordania è comunque illegale, sono cittadini di Israele e quindi con la possibilità di incidere su decisioni e leggi, nonché liberi di vivere dove vogliono dentro Israele, mentre i Palestinesi non hanno altro luogo ove andare. La Cisgiordania è la loro terra e non ne hanno una diversa.

(trad. e sintesi di Claudio Lombardi)

(trad e sintesi Claudio Lombardi)Trad. e sintesi di Claudio Lombardi)