Sionisti contro Roger Waters e il maiale Angie

Nel novembre scorso il Centro Simon Wiesenthal(1) si è appellato a Citybank perché negasse il finanziamento del tour in Messico a Roger Waters, in quanto sostenitore del BDS.

“Nel 2018, Gli ebrei d’America e d’Europa hanno sofferto il risorgente antisemitismo” così il rabbino Abraham Cooper, presidente del Wiesenthal “ ed è inconcepibile che un gigante internazionale come Citybank faciliti finanziariamente un musicista che durante i suoi concerti fa inalzare in cielo un pallone a forma di maiale con la stella di Davide, insulto alla più grande comunità ebraica del mondo:lo Stato Ebraico di Israele”  https://worldisraelnews.com/wiesenthal-center-urges-citibank-not-to-sponsor-roger-waters-tour/

Già nel 2013 Waters aveva avuto a che fare con Cooper ed aveva risposto nei seguenti termini rispetto all’accusa di antisemitismo:

a) vale la dichiarazione della sionistissima Anti Defamation League, secondo cui “l’utilizzo della stella di David da parte del Signor Waters è inopportuna, ma priva di qualsiasi intento antisemita”.

b) il fatto che sul maiale nel cielo comparissero nell’ordine: il crocifisso, la falce e il martello, la Mezzaluna rossa e alcuni loghi che nell’immaginario collettivo fanno rima con capitalismo :Shell, Mc Donald’s e Mercedes, oltre all’immancabile dollaro. [Il maiale Angie porta la scritta "Is this the life we really want?"(E’ davvero questa la vita che vogliamo?); ultimamente vi è raffigurata anche la faccia di Trump, NdR]

c) rispetto all’accusa di odiare gli ebrei: “Ho molti amici ebrei”. Cita il nipote dello stesso Wiesenthal, nonché la propria nuora

d) rispetto all’accusa di simpatie naziste: in questo caso Roger Waters, figlio del tenente Eric Fletcher Waters, morto il 18 febbraio del 1944 nello sbarco di Anzio – obiettivo militare, la svastica - diventa un fiume in piena. Ricorda il trauma di un’adolescenza senza padre e un’educazione post-bellica in cui il nazista era l’emblema del Male.

Invita a non confondere l’antisemitismo con la critica alle politiche dello Stato d’Israele. Waters definisce lo Stato ebraico una “teocrazia” e parla apertamente di “apartheid”. E l’accostamento ai mullah iraniani e ai Fratelli Musulmani d’Egitto, fatto dal rabbino Cooper? Ridicolo, sostiene l’artista. Anzi, “un affronto personale, per chi si batte da anni per la separazione tra Chiesa e Stato” (conseguenza: la colpa è di Israele, che confonde un simbolo religioso con uno statuale).  https://www.linkiesta.it/it/article/2013/08/10/roger-waters-accusato-di-antisemitismo-si-difende-cosi/15724/

 

(1) Simon Wiesenthal è stato un ingegnere e scrittore austriaco di origine ebraica. Superstite dell'Olocausto, dedicò gran parte della sua vita a raccogliere informazioni sui nazisti in latitanza per poterli rintracciare e sottoporre a processo tanto da guadagnarsi il soprannome di Cacciatore di Nazisti. Il Centro Wiesenthal che da lui prende il nome è invece ormai solo un ente di propaganda filo-israeliana.(NdR)

Traduz. A cura di Associazione di Amicizia Italo Palestinese


Iniziative

Associazione di Amicizia Italo-Palestinese ONLUS TreTTempi Folk   vi invitano allo Stage di Dabke con Abeer Hamad 6 aprile 2019 - 10:00-19:00 13:00 - 14:30 pranzo con assaggi di cucina palestinese Circolo Arci Progresso - via Vittorio Emanuele II, 135-  Firenze   Costo del corso: 20 €, pranzo 5 €  è...

Leggi tutto: Stage di...

Notizie

Interventi

di Dareen Tatour La poetessa palestinese Dareen Tatour riflette sul periodo trascorso in una prigione israeliana dove ha conosciuto Shorouk Duyat, una palestinese di Gerusalemme condannata per un tentato attacco a un israeliano nel 2015. MondoWeiss, 07.02.2019...
(315)

Leggi tutto: La...

  INTERNAZIONALE 1281- 9.11.2018 Adam Shatz, London Review of Books, Regno Unito: Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è cresciuto all’ombra del fratello maggiore ed era considerato superficiale e ambizioso. Ma ha saputo cavalcare i cambiamenti politici del paese Nel 2003 lo storico...
(483)

Leggi tutto: Benjamino...