Ebrea berlinese aveva 18 anni quando venne internata ad Auschwitz dove era morta sua sorella. I suoi genitori furono fucilati dai nazisti . Musicista, Esther Loewy riuscì a salvarsi la vita suonando la fisarmonica nell'orchestrina del campo, voluta dai nazisti per accompagnare l'orrore dei lavori forzati e delle camere a gas. Quattro anni fa, a 90 anni, pubblicò una autobiografia ""La ragazza con la fisarmonica" a testimoniana di quell’orrore. E continuando a fare concerti anche in rap, per parlare con i giovani, fu ospite del Premio Tenco nel 2015.  http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Auschwitz-Esther-Bejarano-giornata-della-memoria-la-ragazza-con-la-fisarmonica-a0de2916-8f0d-4d04-ba6e-324fd52e0273.html

Dopo la guerra Esther emigrò in palestina dove restò per 15 anni, ma la sua avversione verso le politiche praticate da Israele verso i palestinesi la indussero a lasciare Israele e ritornare in Germania  https://electronicintifada.net/content/why-auschwitz-survivor-esther-bejarano-supports-bds/26191

Sposata con Nissim Bajarano, un camionista ebreo bulgaro “mio marito ed io non sopportavamo le politiche di Israele e per noi la vita era difficili perché ci opponevamo alle cose terribili che venivano fatte ai palestinesi forzandoli a lasciare la loro terra. Non potevamo sopportarlo"

Decisero quindi di lasciare Israele e di ritornare in Germania.   “Il rientro è stato molto difficile, in Germania molti sono contro le politiche di Israele ma se lo dicono vengono subito accusati antisemitismo, io stessa sono stata chiamata antisemita perché sono contro i trattamenti inumani subiti dai palestinesi e sono contro la guerra.”  “Di consegunea, chi vuole organizzare qualcosa che illustri le politiche di Israele, quali la confisca delle terre e gli insediamenti coloniali, trova chi subito tenta di bloccarlo. Noi siamo amici di Israele ma le sue politiche devono cambiare. Occorre fare chiarezza a riguardo tra la gente, questo non può essere il modo di fare.” Riferendosi a Netanyahu e al ministro della difesa Liberman,”Sono dei fascisti, è un governo fascista, non trovo altro termine per definirli”

Riguardo alla campagna BDS (Boicottaggio, Disinvestimento, Sanioni)    “Non so dire se può essere efficace, qui in Germania è molto difficile promuoverla, ma se serve a a combattere le terribili politiche di Israele , allora io la sostengo. Perchè ho conosciuto di persona che cosa è il fascismo”

A proposito degli insediamenti dice “Sapete poi chi sono questi coloni? Sono americani, russi, ucraini. L’idea che il territorio appartenga agli ebrei in quanto vi vivevano 2000 anni fa è la piu grande sciocchezza. Ci sono arabi e turchi che hanno sempre abitato là, sono i coloni invece che se ne devono andare”

Da dove nasce l'antisemitismo      In Germania ed in molti altri posti non si fa una distinzione tra ebraismo e sionismo, e questa diventa la radice dell’antisemitismo. La cosa peggiore è che i tedeschi oggi per lavarsi la coscienza dicono che il nuovo antisemitismo proviene dai musulmani.

Gaza    Esther è angosciata dalla situazione di Gaza “dovreste vedere come la gente vive in quel luogo e come Israele si comporta nei loro riguardi”. Ammirata dalla Grande Marcia ed indignata per come i giovani palestinesi vengono fucilati ai confini con Gaza.

Il suo messaggio ai giovani palestinesi è che possano avere la loro terra, augura loro di non diventare mai razzisti. Augura lo stesso per i giovani israeliani “molti giovani se ne vanno da Israele perché non c’è modo di viverci” per l’alto costo della vita, specie delle abitazioni, e per il rifiuto ad un servizio militare contro i palestinesi

https://electronicintifada.net/content/why-auschwitz-survivor-esther-bejarano-supports-bds/26191

Esther Bajarano in concerto, già ultranovantenne

Traduzioni a cura di Associazione di Amicizia Italo-Palestinese