“L’unica democrazia” smentisce se stessa: niente parità di diritti e censura

Il parlamento israeliano boccia la legge per “garantire uguali diritti a tutti i cittadini”.

Yossi Gurviz su Mondoweiss, 12 dicembre 2018

La Knesset ha respinto con una maggioranza di 71 voti contrari a fronte di 38 favorevoli, la proposta di Legge Fondamentale sull’eguaglianza di tutti i cittadini avanzata dal parlamentare del partito Merez Mossi Raz. Il testo di legge era chiaro e preciso: ”Lo stato di Israele garantisce uguali diritti a tutti i suoi cittadini senza alcuna distinzione di religione, razza o genere”. Si tratta di una citazione presa pari pari dal testo della dichiarazione d’indipendenza di Israele del 1948. La Knesset dunque la smentisce.   http://www.assopacepalestina.org/2018/12/il-parlamento-israeliano-boccia-la-legge-per-garantire-uguali-diritti-a-tutti-i-cittadini/?fbclid=IwAR0fTVOQvM8pNcc7ziyW2kLeY_OKnpp4GSSHxXD4HMXi5GMkZKQCLn3wCaQ#.XBPv9BIafuc.facebook

 

Twitter rinforza la censura militare di Israele

Ali Abunimah, Media Watch 10 dicembre 2018

A novembre una unità israeliana, travestita da personale medico di una ONG penetrò a Gaza per cercare di uccidere un esponente della resistenza, furono scoperti, ne seguì una sparatoria con 7 morti tra cui un ufficiale israeliano e successivi raid aerei israeliani e lancio di razzi da Gaza. I media palestinesi avevano diffuso immagini di tale vicenda, le autorità militari le avevano invece censurate per i media israeliani. In seguito però a Electronic Intifada è stato imposto da Twitter di cancellare il link tweet riferiti a questa vicenda. Cioè Electronic Intifada è stata obbligata da Twittwr a cancellare il link tweet ad una vicenda soggetta a censura militare israeliana.

Twitter ha condisceso dunque a farsi collaboratrice degli sforzi di Israele di controllare e censurare l’informazione su quelli che possono essere crimini di guerra ed abusi sui palestinesi. Mentre dunque già si sa che Facebook collabora alla censura a vantaggio di Israele, ora è anche la volta di Twitter.  https://electronicintifada.net/blogs/ali-abunimah/twitter-enforcing-israeli-military-censorship?fbclid=IwAR0UxR5ErGETjbF7mGmsjWVo7X77XvvoKYWwOc7W8cHwk7QqRcNiof4Q8oM

Le foto del commando israeliano penetrato a Gaza, censurate  dai militari per i media israeliani